1000 euro al mese

Daniele Silvestri, Sempre di domenica, 2002.

Se potessi avere
1000 euro al mese,
senza esagerare
sarei certo di trovare
tutta la felicità…

È la solita vita,
la solita rincorsa a una corriera già partita,
perpetuo movimento sulla strada che all’andata,
così come al ritorno
è sempre una salita…
Dovrò dosare la fatica:
imparerò a parlare in questa lingua sconosciuta
sognando di riuscire, un giorno, a fare ricevuta
tra gente compiaciuta
e che di me si fida…

E non è piccola la sfida, querida,
disperso in questo angolo d’Europa unita,
ti metto la valuta in una busta:
la spedirò per posta
ma poi non basta mica…
Se tu sapessi quanto costa la vita,
sapessi quant’è faticoso riuscire a tenerla pulita,
domani cercherò di nuovo casa,
qualcosa prima o poi capiterà.

Se potessi avere
1000 euro al mese,
senza esagerare
sarei certo di trovare tutta la felicità.

Ah! Senti un po’! Ah, si’ purtat quattro etti?
Quattro si purtat?
Simo’, Simo’ ma tu lo sai la verdura qua quanto costa? Eh, costa troppo!
No, nun se po’ fa’, nun se po’ fa, non è cosa!

È la solita vita,
è il solito miracolo che svolta la giornata,
l’evento microcosmico di minima portata,
una mancia ricevuta,
una cena regalata,
e con la dignità avanzata rimasta
volevo vederti arrivare vestita di seta di festa,
magari fare quattro salti in pista, te gusta?
Ma forse è meglio se rimani là.

Se potessi avere
1000 euro al mese,
senza esagerare
sarei certo di trovare
tutta la felicità.

Una casettina
di periferia,
una mogliettina
giovane e carina
tale e quale cum’a te!

Se potessi avere
1000 euro al mese (non è che chiedo tanto),
senza esagerare
sarei certo di trovare
tutta la felicità.

Se potessi avere
1000 euro al mese,
senza esagerare
sarei certo di trovare
tutta la felicità.

Se potessi avere
1000 euro al mese,
senza esagerare
sarei certo di trovare
tutta la felicità.

1000 Euros a Month

Translated by: